Cto di Roma: una lunga storia da raccontare

Il CTO di Roma nel 1954

Spesso difronte alla scoperta di un problema di salute non sappiamo come orientarci. L’improvviso avvento della notizia ci mette a disagio; la natura stessa del problema non ci è del tutto chiara e la mancanza di conoscenze specialistiche ci lascia in imbarazzo difronte alla necessità di prendere l’iniziativa ed iniziare un percorso di cura.

L’ortopedia non fa eccezione e come da prassi il paziente comincia una spasmodica ricerca di informazioni sul web circa la propria patologia e i centri di cura specializzati al suo trattamento.

Come speso avviene, purtroppo, il grande pubblico ignora la storia che accompagna un ospedale e questo grazie anche al fatto che le eccellenze in questo paese rimangono spesso immerse in una confusione che sembra voluta.

La conseguenza per una persona alla ricerca di una soluzione è che ha più dubbi di prima.

Questo sito vuole essere un riferimento chiaro per chi è alla ricerca di una soluzione ortopedica e allo stesso tempo un luogo dove si racconta una storia, un percorso che trae le sue radici più sessant’anni fà in una Italia diversa, mai più proiettata al futuro come allora.

Il CTO di Roma nasce nel 1954 come ospedale per la cura degli infortuni sul lavoro assieme ad altri CTO a Torino, Firenza e Napoli. L’Italia correva nella sua ricostruizione ed in un certo senso cera bisogno di “ricostruire” meglio chi a questa ricostruzione stava contribuendo con il sudore e spesso con il sangue.

Negli anni il numero di pazienti curati crebbe di pari passo alla notorietà del CTO tanto che sul finire degli anni ’70 divenne il primo centro di reimpianti della mano in Italia. Sono molti i pazienti che oggi possono ancora stringere la mano al prossimo con la propria ancora al suo posto…

Alcuni dei giovani protagonisti di quell’epoca pionieristica, come il Dott. Cammarano e il Dott. De Peppo, sono ancora al CTO a dirigere nuovi progetti, come quello sulla protesica d’anca mini invasiva. Progetti d’avanguardia sempre in anticipo sui tempi, che spostano in avanti i confini della chirurgia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...