Quanto costa un intervento di protesi d’anca mini invasiva anteriore in clinica privata?

Spesso ci chiedono quanto costi affrontare l’intervento di protesi d’anca mini invasiva anteriore in cinica privata. Negli ultimi anni la maggiore diffusione di polizze sanitarie ha consentito di compensare la sempre maggiore richiesta di interventi di protesi d’anca a carico del servizio sanitario nazionale.

Ciò ha concesso ad una porzione maggiore di pazienti la possibilità di scegliere la clinica privata come partner per operarsi di protesi d’anca mini invasiva anteriore con la nostra équipe.

Da molti anni abbiamo scelto come sede privata del nostro centro di eccellenza, la Clinica Ars Medica (06 362081è convenzionata con le migliori assicurazioni.
Il personale della Casa di Cura è a disposizione per fornire ulteriori e più dettagliate informazioni.

In una realtà ricca di novità su materiali, procedure chirurgiche mininvasive e percorsi fast-track, le strutture private come quelle pubbliche offrono ai pazienti assicurati e non le migliori e più aggiornate tecnologie.

15thAnniversary-1-570x227

La Clinica Ars Medica è convenzionata con i maggiori gruppi assicurativi e garantisce i più alti standard di qualità del settore. Il personale della clinica è a disposizione per fornire ulteriori e più dettagliate informazioni circa modalità e procedure.

Il Dr Cammarano a sinistra, e il Dr De Peppo

La più grande casistica in Italia

“PASSARE TRA I MUSCOLI SENZA INCIDERLI O STACCARLI”


Per visite in STUDIO a ROMA chiamare:

Dott. G. Cammarano +39 329 1214372 – ARS Medica 06 362081

Dott. M. de Peppo +39 329 1214439 – ARS Medica 06 362081

INVIATECI LE VOSTRE IMMAGINI RADIOGRAFICHE

INFO@PROTESIDANCA.IT

CONTATTI


Clinica ARS Medica

Approccio anteriore all’anca

Un pensiero su “Quanto costa un intervento di protesi d’anca mini invasiva anteriore in clinica privata?

  1. Buongiorno, sono stato sottoposto, da circa 40 gg,, alla seconda artoprotesi gamba sinistra (a distanza di circa 3 anni dell’artoprotesi alla gamba destra). Il problema è che questa volta si è verificata un’eterometria di quasi 2,5 cm. Nel senso che la gamba sinistra è più lunga. Ci sarà un margine di recupero con il tempo ?
    intanto porto un’alzatacco nella gamba destra di 2 cm.
    Grazie per l’eventuale e gradita vostra risposta/opinione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...