Protesi d’anca | Ceramica o polietilene?

Nella ormai lunga storia della protesi d’anca, le discussioni su forme o dimensioni degli impianti sono state abbondantemente superate da quelle sui materiali di attrito. Un argomento delicato che viene definito dal termine: tribologia.

La tribologia è la scienza che studia l’attrito, la lubrificazione e l’usura, ovvero tutti i problemi che possono presentarsi tra superfici che interagiscono e sono sottoposte a carico.

Hip_replacement_implant_longevity_-_Ceramic_on_ceramic

I materiali oggi in uso sono di tre tipi: polietilene, ceramica, metallo. L’ormai lunghissimo follow-up che gli impianti di protesi d’anca hanno raggiunto fin dagli anni ’50 del ‘900, hanno dato come risultato il vasto utilizzo del polietilene, seguito dalla ceramica e infine dal metallo.

04

Sulle protesi da rivestimento metallo su metallo (MOM) bisognerebbe aprire un capitolo a parte di cui abbiamo accennato qualcosa in un nostro precedente post. Tempo fa sono balzati alle cronache numerosi pazienti positivi alla metallosi come risultanza dell’attrito tra le due superfici del cotile e della testa entrambe in acciaio levigato.

Molte case produttrici hanno cessato di conseguenza la produzione di queste componenti che sono ora disponibili solo presso alcune ditte specializzate. Per informarsi sullo stato della questione il ministero della sanità ha emesso una nota consultabile qui.

Perciò che riguarda la ceramica, essa è spesso prediletta per i pazienti molto giovani, ma si deve notare un forte recupero del polietilene. Recentemente, infatti, l’uso di questo polimero è stato intensificato grazie all’introduzione di polietileni sempre più resistenti a seconda delle lavorazioni cui vengono sottoposti.

Schermata 2016-06-05 alle 10.27.17
Cotile con inserto in polietilene

Il tallone d’Achille del polietilene è sempre stato il rischio di usura precoce ma negli ultimi anni siamo stati testimoni del successo di polietileni di ultima generazione che hanno raggiunto anche i 10 anni di follow-up.

Ciò potrebbe rimetterli al primo posto nella scelta del chirurgo anche per pazienti giovani e soprattutto sportivi, dato il superiore potere elastico e di assorbimento degli urti che questo materiale ha per natura.


protesidanca.net

“Passare tra i muscoli senza inciderli o staccarli”

Un pensiero su “Protesi d’anca | Ceramica o polietilene?

  1. buon giorno per favore in nome del cielo vorrei sapere dettagliatamente facendo l’intervento con accesso frontale con tecnica mininvasiva quanti giorni dovro’ rimanere in clinica ed il resto grazie aiutatemi sono molto ansioso ho 80 anni un abbraccio a chi mi risponde mario

    >

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...