News | Il primo paziente inglese ad essere dimesso in giornata dopo una protesi d’anca

Hip-in-a-day-800x500_c
Chris Walker

Chris Walker, un elettricista in pensione è stato la prima persona nel Regno Unito ad essere sottoposto ad un intervento chirurgico di sostituzione dell’anca con dimissione in giornata ed è tornato a casa appena dieci ore dopo il suo intervento presso il Castle Hill Hospital. (Fonte: opnews.com)

“E ‘stato grande,” ha detto il 71enne di Beverley. “Ho avuto in anticipò tutte le istruzioni per il post operatorie di cui necessitavo per essere pronto a ritornare a casa in giornata. E’ certamente più rilassante essere qui a casa piuttosto che in ospedale e non vedo l’ora di essere in grado di camminare, portare a spasso il cane e salire in moto di nuovo”. Forse la moto potrebbe essere accantonata per il momento… Troppo pericolosa (ndr).

La dottoressa Elizabeth Moulder, chirurgo ortopedico che sta coordinando il progetto ha commentato: “E ‘stato un cambiamento graduale di atteggiamento avvenuto solo negli ultimi anni dovuto ad una crescente consapevolezza che la mobilità precoce riduce il rischio di infarto e ictus per il paziente. Abbiamo iniziato a procedere quando siamo stati in grado di garantire lo stesso supporto dentro e fuori dall’ospedale”.

Ogni paziente lascia ospedale con una cartella contenente le istruzioni per la riabilitazione dedicata. Se hanno necessità di comunicare possono farlo anche via Skype con l’ospedale.

Queste procedure guidate basate su tecniche chirurgiche mini invasive associate a percorsi ospedalieri e riabilitativi veloci (fast track) offrono oggi possibilità e soluzioni che fino ha qualche anno fa non erano neanche immaginabili (ndr).

Approccio anteriore all'anca
Approccio anteriore all’anca

Protesidanca.net | Cos’è il “Fast Track” in Ortopedia

Dopo ogni intervento chirurgico si apre una nuova fase per il paziente, quella che dal suo punto di vista diventa la più importante: la guarigione. Ogni sforzo da parte del chirurgo è finalizzato al successo di questa ultima fase che rappresenta l’obbiettivo d’eccellenza che egli si prefigge prima di ogni atto chirurgico.

article-2184089-1466B186000005DC-963_964x529

Cosa è necessario sapere prima di sottoporsi ad un intervento di artroprotesi d’anca mininvasiva? Quando e dove prepararsi ad un percorso guida in modo da farsi trovare pronti il giorno dell’intervento? E’ stato dimostrato da studi clinici che i pazienti consapevoli e ben informati del loro percorso pre e post-operatorio, guariscono prima e meglio. E ciò, non meno importante, migliora il flusso dei pazienti in cura aumentando l’efficienza del reparto a beneficio dei cittadini.

Tutto questo ha un nome: Fast Track

Il Fast Track è un nuovo approccio al paziente e alla cura il cui obbiettivo primario è limitare al minimo il ricovero in ospedale, ottenendo come risultato un ritorno rapido alla vita normale. Già attivo da tempo in Nord Europa, il Fast Track rivede in generale tutto il percorso pre e post-operatorio del paziente coinvolgendo tutte le figure professionali che ruotano attorno all’intervento, dal medico di base al fisioterapista passando per chirurgo e l’anestesista.

A garantire il successo di questo nuovo protocollo sono sono l’alta specializzazione delle professionalità e dei centri d’eccellenza che lo adottano.

Il Dr Cammarano, a sinistra, e il Dr De Peppo

La più grande casistica in Italia

“PASSARE TRA I MUSCOLI SENZA INCIDERLI O STACCARLI”


Per visite in STUDIO a ROMA chiamare:

Dott. G. Cammarano +39 329 1214372 – ARS Medica 06 362081

Dott. M. de Peppo +39 329 1214439 – ARS Medica 06 362081

INVIATECI LE VOSTRE IMMAGINI RADIOGRAFICHE

INFO@PROTESIDANCA.IT

CONTATTI


Clinica ARS Medica

Approccio anteriore all’anca